fbpx

Torino selezionata per il progetto europeo ” Urban air mobility” per i taxi droni

Tempo di lettura: 2 minuti

Droni-taxi nel cielo di Torino: entro due anni il via agli esperimenti, la sperimentazione, avviata nell’ambito del progetto europeo “Urban Air Mobility“, riguarderà prima il trasporto di oggetti e poi di persone.

Torino come la Los Angeles di Blade Runner, con droni che trasportano oggetti e persone solcando i cieli della città.

Non è un sogno, né la trama di un film portato qui dalla Film Commission, ma una delle sperimentazioni che arriveranno grazie all’assegnazione a Torino della guida del gruppo di ” testing” di mobilità area del progetto europeo ” Urban air mobility”.
L’assegnazione del compito è arrivata la scorsa settimana ed è stata annunciata dall’assessora all’Innovazione, Paola Pisano: ” Il primo obiettivo riguarda la creazione di regole che permettano la sperimentazione in ambiente urbano in piena sicurezza ” spiega l’esponente della giunta Appendino.

Il progetto, sviluppato in collaborazione con il Politecnico di Torino, Italdesign e che ha come capofila Airbus, si inserisce nella cornice di Torino City Lab, mentre la parte di interazione con imprese innovative e startup sarà portata avanti con la fondazione Links: “Anche in questo caso abbiamo dato la disponibilità per testare a Torino i droni – aggiunge Pisano – Si tratta di mezzi che al momento sono comandati da remoto e con un pilota che li controlla a vista, ma che in futuro potranno muoversi in modo autonomo, trasportando sia oggetti che persone
” .
Il primo volo dei ” droni taxi” c’è già stato a Dubai qualche mese fa e il mezzo, pilotato a distanza, ha trasportato due persone: ” Si è trattato di un breve tratto di alcune centinaia di metri – racconta l’assessora – Ma proprio qui a Torino c’è già stato il record di trasporto di oggetti con un drone che è riuscito a sollevare un carico da 100 chili ” .

I tempi per vederlo sfrecciare nel cielo di Torino non sono così lontani. Si parla di un paio d’anni per i droni dedicati al trasporto di cose: ” Si tratta di una tecnologia che va già molto veloce – continua l’assessora – Un po’ come per l’auto autonoma, per la quale pensiamo che nel giro di un paio d’anni ci saranno i primi van, crediamo che inizieremo dallo spostamento delle merci ” .
l progetto europeo ha l’obiettivo di attirare l’attenzione sulla terza dimensione della mobilità, cioè gli spostamenti aerei a bassa quota e in ambito urbano, ma anche creare l’accettazione sociale per arrivare a questa rivoluzione: “Questo è un aspetto da non sottovalutare perché per arrivare a utilizzare i droni è necessario che i cittadini siano convinti dell’utilità e dell’assenza di rischi “.

Fonte http://bit.ly/2qjyT9O 



Droniworld, i nostri servizi

Abbonati alla ns. Newsletter

La newsletter di DroniWorld, leggera e non invadente.

Eventi ed iniziative di DroniWorld ma non solo: fiere, mercati, workshop, seminari e presentazioni Europei ed Internazionali sul mondo della dronistica volante, terrestre o subacquea. Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook e sui nostri social con l’hastag #droniworldnet.

In qualsiasi momento è possibile annullare la sottoscrizione alla Newsletter, zero spam, garantito.

Pin It on Pinterest