fbpx

Il supercomputer più piccolo del mondo che potrebbe cambiare completamente l’industria dei droni

Tempo di lettura: 2 minuti

La scorsa settimana, NVIDIA ha annunciato il supercomputer più piccolo del mondo, progettato per l’intelligenza artificiale “ai margini”. Questa tecnologia, la continua miniaturizzazione di sistemi di elaborazione incredibilmente potenti, potrebbe trasformare l’industria dei droni.

L’intelligenza artificiale è una parola d’ordine nel settore dei droni oggi. Tutti i produttori di software, hardware e sensori dichiarano di fornire “sistemi basati sull’intelligenza artificiale” o “sicurezza basata sull’intelligenza artificiale”. Uno degli esempi in cui l’IA ha davvero il potenziale per avere un impatto è l’elaborazione di grandi set di dati. Il software può già effettuare il primo passaggio attraverso centinaia o migliaia di immagini e sottolineare quelle di particolare interesse: quando possono effettuare non solo il primo passaggio ma essere così precisi da non richiedere una persona per rivedere e annotare, tutto di quei dati aerei potrebbe diventare ancora più utile.

Lo sviluppo di modelli di intelligenza artificiale accurati richiede molti dati, tempo e potenza di calcolo: sono generalmente sviluppati lontano dal campo utilizzando set di dati generici (ad esempio migliaia di immagini di torri cellulari). Ma non tutte le torri cellulari (o bridge, o pannelli solari) sembrano uguali – idealmente, un drone potrebbe “imparare” sul lavoro, mentre sorvolando il sito deve ispezionare, un processo noto come il calcolo “al limite”. Ciò richiede computer piccoli, leggeri e potenti che possano essere posizionati sul drone o su altri dispositivi senza ridurre i tempi di volo o interferire in altro modo con la funzione: la nuova offerta di NVIDIA rende questo più possibile.

Secondo NVIDIA, Jetson Xavier NX offre fino a 14 operazioni di terra al secondo (TOPS) a 10 W o 21 operazioni di terra al secondo a 15 W, eseguendo più reti neurali in parallelo ed elaborando contemporaneamente dati da più sensori ad alta risoluzione in un fattore di forma Nano . Come altri prodotti Jetson, Xavier NX funziona con il software CUDA-X AI che semplifica l’ottimizzazione delle reti di deep learning per l’inferenza ai margini. Simile a Jetson Nano e Jetson TX2, Xavier NX è alimentato dal software JetPack che viene fornito con tutti i componenti necessari per addestrare e inferire le reti neurali.
Quando si tratta di CPU, Xavier NX è alimentato da una CPU a 64 core Carmel Arm a 64 bit, 6 MB di L2 e 4 MB di cache L3. Il dispositivo può supportare fino a sei telecamere CSI su 12 corsie MIPI CSI-2. Viene fornito con 8 GB di RAM LPDDR4x a 128 bit, in grado di eseguire il trasferimento di dati a 51,2 GB / secondo. Il dispositivo esegue un sistema operativo Linux open source basato su Ubuntu.

Fonte http://bit.ly/2qJSyQu



Droniworld, i nostri servizi

Abbonati alla ns. Newsletter

La newsletter di DroniWorld, leggera e non invadente.

Eventi ed iniziative di DroniWorld ma non solo: fiere, mercati, workshop, seminari e presentazioni Europei ed Internazionali sul mondo della dronistica volante, terrestre o subacquea. Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook e sui nostri social con l’hastag #droniworldnet.

In qualsiasi momento è possibile annullare la sottoscrizione alla Newsletter, zero spam, garantito.

Pin It on Pinterest