fbpx

Ghiacciai islandesi sciolti in pochi decenni: gli effetti drammatici dei cambiamenti climatici studiati con droni

Tempo di lettura: 2 minuti

Un team di ricerca internazionale guidato da scienziati dell’Università del Dundee (Scozia) ha realizzato immagini composite che mostrano gli effetti devastanti dei cambiamenti climatici sui ghiacciai islandesi, letteralmente trasformati in meno di 40 anni. I ricercatori si sono avvalsi di un software per la fotogrammetria e foto di archivio.

Grazie a scatti catturati da droni, fotografie d’archivio e tecniche informatiche è stato possibile realizzare immagini composite che mostrano il drammatico scioglimento dei ghiacciai islandesi, letteralmente trasformati in meno di 40 anni. Il progetto, volto a sensibilizzare l’opinione pubblica sugli effetti dei cambiamenti climatici, è stato messo a punto da un team di ricerca internazionale guidato da scienziati dell’Università di Dundee, Scozia, che hanno collaborato a stretto contatto con i colleghi dell’Università dell’Islanda e dell’Ufficio Meteorologico Islandese (Veðurstofa Íslands).

Gli scienziati, coordinati dal dottor Kieran Baxter, giovane ricercatore del 3DVisLab presso il Duncan of Jordanstone College of Art & Design dell’ateneo britannico, si sono concentrati su una serie di ghiacciai del versante meridionale del Vatnajökull, una delle più grandi cappe di ghiaccio al mondo e la più grande in Europa. Sita nell’Islanda sudorientale, con i suoi oltre 7.700 chilometri quadrati rappresenta la seconda per estensione e la quarta per massa in assoluto, dopo la calotta dell’Antartide, quella della Groenlandia e il gigantesco campo di ghiaccio Patagonico Sud in Argentina.

Baxter e colleghi hanno messo a confronto fotografie scattate all’inizio degli anni ’80 con alcune recenti catturate da droni. Dopo aver modellato in 3D gli scatti del National Land Survey of Iceland – grazie a un avanzato software di fotogrammetria – gli scienziati hanno ottenuto immagini che mostrano i drammatici cambiamenti dei ghiacciai del Vatnajökull avvenuti in pochi decenni. Dove c’erano enormi distese di ghiaccio ora ci sono laghi o distese di blocchi frammentati, che mettono in luce gli effetti devastanti del riscaldamento globale catalizzato dai cambiamenti climatici.

Continua a leggere su FanPage  http://bit.ly/2q06kyl 



Droniworld, i nostri servizi

Abbonati alla ns. Newsletter

La newsletter di DroniWorld, leggera e non invadente.

Eventi ed iniziative di DroniWorld ma non solo: fiere, mercati, workshop, seminari e presentazioni Europei ed Internazionali sul mondo della dronistica volante, terrestre o subacquea. Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook e sui nostri social con l’hastag #droniworldnet.

In qualsiasi momento è possibile annullare la sottoscrizione alla Newsletter, zero spam, garantito.

Pin It on Pinterest