fbpx

Geofencing dinamico per definire zone di volo vietate ai droni, Airmap ed il progetto GEOSAFE di Sesar

Tempo di lettura: < 1 minuto

AirMap, Aeromapper, SPH Engineering e Industry Partners dimostrano con successo le capacità di geo-fencing dinamico come parte del progetto SESAR GEOSAFE
All’inizio di quest’anno, la Commissione europea ha adottato norme a livello UE progettate per spianare la strada a un accesso sicuro, efficiente e sicuro allo spazio aereo per un gran numero di droni. Come parte di queste regole, gli Stati membri dell’UE possono definire zone di volo vietate a cui non è consentito l’ingresso di droni, compresi aeroporti, campi di aviazione e centri cittadini.

Il geofencing è essenziale per garantire che i droni rispettino le restrizioni dello spazio aereo. I geofence impediscono ai droni di entrare nelle zone di non volo e di tenerli lontano dalle aree protette e dalle infrastrutture critiche. La geo-gabbia, al contrario, non consente ai droni di volare oltre un limite prestabilito. Entrambe le misure sono fondamentali per mantenere sicuro per tutti lo spazio aereo a bassa quota complesso.

Nel tentativo di sviluppare le capacità dello spazio U per l’implementazione in tutta l’UE, AirMap partecipa a GEOSAFE, un progetto finanziato dall’impresa comune SESAR volto a ricercare, sviluppare e testare servizi di geofencing avanzati e di base. Ulteriori informazioni su come AirMap e i partner del settore hanno recentemente dimostrato i tre livelli di geofencing in linea con i livelli di capacità dello spazio U.

L’articolo originale su Airmap 🇺🇸 http://bit.ly/31nsGqd



Droniworld, i nostri servizi

Abbonati alla ns. Newsletter

La newsletter di DroniWorld, leggera e non invadente.

Eventi ed iniziative di DroniWorld ma non solo: fiere, mercati, workshop, seminari e presentazioni Europei ed Internazionali sul mondo della dronistica volante, terrestre o subacquea. Seguiteci anche sulla nostra pagina Facebook e sui nostri social con l’hastag #droniworldnet.

In qualsiasi momento è possibile annullare la sottoscrizione alla Newsletter, zero spam, garantito.

Pin It on Pinterest